immagine icona Controlli di sicurezzaControlli di sicurezza

 

Subito dopo aver completato le operazioni di check-in, prima di recarsi all’imbarco, è necessario effettuare i controlli di sicurezza presso i punti di accesso presidiati dal personale AdR Security.

Si tratta di postazioni dotate di metal detector e di altre apparecchiature. In un’ottica di miglioramento delle attività concernenti i controlli di sicurezza in aeroporto, nel maggio del 2011, Aeroporti di Roma ha iniziato un percorso di analisi del flusso passeggeri in transito nei due hub di Fiumicino e Ciampino.

La società di gestione ha cioè pianificato un progetto di restyling, ancora in corso di svolgimento, che ha coinvolto il layout dei varchi sicurezza ed i checkpoint stessi, portando nell’arco di un anno (maggio 2012) evidenti benefici.

Oggi, infatti, su Fiumicino sono presenti ben 78 linee Rx per il controllo dei passeggeri originanti e in transito, mentre su Ciampino sono 6 le linee dedicate.

Al contempo è stata disegnata una rimodulazione delle macchine radiogene dedicate al controllo del bagaglio a mano, estendendo la lunghezza dei rulli trasportatori dai precedenti 8/9 metri agli attuali 15.

Quest’ultimo complemento ha reso più confortevole l’esperienza dei passeggeri che si sottopongono ai controlli di sicurezza velocizzando tutte le operazioni di preparazione agli stessi (rimozione di oggetti generanti allarme al portale metal detector, separazione dei liquidi e degli oggetti schermanti dal bagaglio a mano etc...) nonché quelle di raccolta a fine verifica.

In definitiva le soluzioni fin qui adottate da Aeroporti di Roma hanno portato a un sensibile miglioramento della percezione del servizio ricevuto ed hanno ridotto drasticamente i tempi di attesa ai checkpoint. Nel 2014, il tempo di attesa è di meno di cinque minuti (14 minuti nel 2011) con aspettative che puntano ai 4 minuti.