Safety principi guida

 

L’immagine che segue evidenzia gli elementi essenziali di un efficace Safety & Compliance Monitoring Management System.

  • La Safety Policy: è l’impegno di ADR a garantire la sicurezza delle operazioni;
  • Responsabilities Accountabilities: per la definizione dei diversi soggetti che in ambito aeroportuale possono incidere con responsabilità diverse sui livelli di safety;
  • Attraverso una costante opera di monitoraggio e previsione delle possibili circostanze, eventi o agenti potenzialmente dannosi, la Safety, attraverso la cosiddetta Hazard identification, previene le situazioni per evitare imprevisti.
  • Il Risk Assessment & Mitigation analizza le diverse situazioni occorse o potenzialmente verificabili e, attraverso strumenti di valutazione e comparazione con le statistiche storiche e sui dati di altri aeroporti, predispone azioni  preventive di tipo infrastrutturale o procedurale o organizzativo;
  • ADR si impegna in una attività di prevenzione continua grazie alla misurazione periodica degli eventi avvenuti presso lo scalo. Ogni evento viene analizzato al fine di identificare le eventuali deviazioni del sistema dalla normativa applicabile e/o carenze culturali, procedurali, infrastrutturali e/o organizzative. A seguito dell’analisi si aprono azioni preventive e/o correttive per far si, nei limiti del possibile, che quell’evento non accada nuovamente;
  • Tutto il personale che opera su un aeroporto deve essere costantemente informato circa i criteri di Safety da adottare per prevenire eventi rischiosi. Il Training programme assicura la formazione di tutta la comunità aeroportuale sui rischi in airside, sull’abilitazione alla guida nelle aree frequentate dagli aeromobili e sui comportamenti idonei da adottare al fine di non cagionare danni a aeromobili e passeggeri;
  • La sensibilizzazione degli  operatori di scalo avviene anche attraverso opportuni mezzi di comunicazione, con campagne mirate e periodicamente pubblicate.