Procedure voli Covid tested

Il protocollo di viaggio previsto sui voli “Covid-tested” (*), valido, salvo proroghe, fino al 30 Ottobre 2021, disciplina i requisiti necessari per l’ingresso in Italia dagli Emirati Arabi Uniti, anche per motivi di viaggio non essenziali, compreso il turismo, e senza necessità di isolamento fiduciario (quarantena) all’atto dell’arrivo nel Paese.
Resta la necessità di verificare sempre i requisiti di ingresso richiesti dai suddetti Paesi e da quelli di destinazione finale. 

 

Procedura voli Covid Tested

 

Partenza dagli Emirati Arabi Uniti/Arrivo a Fiumicino

Dal 2 giugno, i passeggeri imbarcati sui voli Covid Tested sono tenuti a compilare, prima dell’imbarco, un modulo di localizzazione in formato digitale, il Digital Passenger Locator Form (dPLF). Una volta compilato ed inviato il modulo, il passeggero riceverà al proprio indirizzo e-mail, il dPLF in formato pdf e il QRcode che dovrà presentare al vettore al momento dell’imbarco.

 

Voli Emirates da Dubai DXB e Etihad da Abu Dhabi AUH :

I passeggeri in partenza dagli Emirati Arabi Uniti sono tenuti a presentare all’atto dell’imbarco l’esito di negatività di un test molecolare (RT PCR) o antigenico rapido (RADT) effettuato nelle 48h antecedenti la partenza del volo.

Gli stessi passeggeri, saranno sottoposti a successivo tampone antigenico rapido (RADT) obbligatorio, eseguito all’arrivo a Fiumicino. Il costo della prestazione in arrivo a Fiumicino, grazie ad una convenzione firmata tra Aeroporti di Roma e l’Istituto Spallanzani è pari a 20€. Il pagamento dei test può essere effettuato in aeroporto con carte di credito, bancomat o direttamente da smartphone, utilizzando le applicazioni di pagamento contactless.

I passeggeri in possesso alla partenza sia di una Certificazione verde Covid di avvenuta vaccinazione riconosciuta dall’EMA che di un tampone antigenico o molecolare, eseguito nelle 72 ore antecedenti all’arrivo in Italia, potranno essere esonerati dal sottoporsi al secondo tampone presso l’aeroporto di FCO.

 

Partenza da Fiumicino

In riferimento ai passeggeri in partenza con il volo di rientro da Roma FCO verso gli Emirati Arabi l’attuale procedura prevede, per tutti i passeggeri diretti a Abu Dhabi e Dubai da qualsiasi luogo di provenienza, la presentazione di un certificato attestante l’esito negativo a un tampone molecolare (PCR) da COVID‑19 effettuato entro le 72 ore precedenti alla partenza.


Pre-registrazione online test Covid-19 

 

Arrivo a Fiumicino

 

Al fine di rendere le operazioni allo sbarco più fluide possibili, tutti i passeggeri in arrivo a Roma Fiumicino sono tenuti ad effettuare la pre-registrazione del tampone online al sito  www.adr.it/digital-health-pass.
Il tampone rapido viene effettuato obbligatoriamente, all’atto dello sbarco dall’aereo. Sono esentati i minori da 0 a 6 anni. Il costo della prestazione, grazie ad una convenzione firmata tra Aeroporti di Roma e l’Istituto Spallanzani, è pari a 20€. Il pagamento dei test può essere effettuato in aeroporto con carte di credito, bancomat o direttamente da smartphone, utilizzando le applicazioni di pagamento contactless.


Partenza da Fiumicino

I passeggeri che decidono di effettuare il test in partenza presso l’aeroporto di Fiumicino, sono tenuti ad effettuare la pre-registrazione del tampone online al sito  www.adr.it/digital-health-pass.
L’area di test è situata presso gli arrivi del Terminal 3, il servizio è operativo dalle ore ore 00:00 alle 16:00.
Il costo della prestazione, grazie ad una convenzione firmata tra Aeroporti di Roma e l’Istituto Spallanzani è pari a 20€. Il pagamento dei test può essere effettuato in aeroporto con carte di credito, bancomat o direttamente da smartphone, utilizzando le applicazioni di pagamento contactless


E’ obbligatorio per i passeggeri minorenni compilare il modulo in modalità cartacea con firma apposta dal genitore/tutore (passeggeri in partenzapasseggeri in arrivo).

 

Resta comunque attiva la possibilità per tutti i passeggeri che non hanno avuto modo di compilare il modulo online, di farlo all’ingresso dell’area test Covid-19.

(*) Disciplinato dall’ordinanza del 23 novembre 2020 del Ministro della Salute, emanata di concerto con il Ministro delle Infrastrutture e Trasporti e il Ministro degli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale e dalle successive Ordinanze 9 marzo 2021, 14 maggio 2021 e, con esclusivo riferimento agli Emirati Arabi Uniti, dall’ordinanza 28 agosto 2021.