immagine icona Bacino d'utenzaBacino d'utenza

 

Grazie alla centralità geografica della città di Roma rispetto al territorio italiano, il sistema aeroportuale romano serve un bacino di utenza estremamente vasto e consolidato.

Roma è la città più grande d'Italia, con circa 3 milioni di abitanti ed un reddito procapite più alto rispetto alla media italiana: due elementi che, insieme con le innumerevoli ricchezze storiche e culturali offerte dalla città, rappresentano un'ottima base per l'avvio di nuovi voli verso qualsiasi destinazione.

Roma è infatti tra le principali mete di viaggio a livello internazionale ed ha fatto registrare nel 2014 oltre 9 milioni di  persone in arrivo (fonte dati: Ente Bilaterale  Turismo del Lazio) con un incremento rispetto all'anno precedente del +6,1%.

La capitale italiana non è solo meta di turismo, ma anche il principale centro politico-economico italiano, sede di tutte le ambasciate straniere e di molte tra le maggiori aziende multinazionali operanti in Italia: a conferma di ciò, dalle "analisi sul profilo del passeggero" condotte nell'ultimo anno, emerge che oltre il 30% dei passeggeri da e per gli scali romani viaggia per motivi di affari.

Allargando la visuale, i 12 milioni di abitanti nell'area compresa in un raggio di circa 250 Km da Roma, costituiscono un bacino d'utenza che si può definire "naturale"; grazie ad una efficiente e capillare rete stradale, autostradale e ferroviaria (con stazione interna all'aeroporto di Fiumicino) gli scali romani risultano facilmente raggiungibili da tutte le principali aree metropolitane del Centro Italia.

Per i voli di lungo raggio, in assenza di scali HUB sovrapposti nel territorio, il bacino d'utenza servito dall' HUB di Fiumicino abbraccia una popolazione di circa 32 milioni di persone, compresa tra il Centro-Sud Italia, le isole e non solo: l'aeroporto Leonardo da Vinci offre infatti collegamenti aerei con tutto il territorio italiano, raggiungendo circa 30 destinazioni.

 

Bacino d'utenza